Passione

La storia

Scoprire

La nostra storia

Immersa nella splendida e rigogliosa cornice del Parco del Monte Subasio, a pochi chilometri dalla serafica città di Assisi, a circa 800 metri d’altitudine, nasce un sogno legato alla natura, al bio-benessere e all’eccellenza. La Tenuta Baroni Campanino unisce la tradizione e il calore del sud all’imprenditorialità del nord. Il territorio verdeggiante dell’Umbria è il luogo che abbiamo scelto per la nostra ricerca di genuinità, eccellenza ed eco-sostenibilità.

Un sogno nato tanti anni fa nella mente e nel cuore dell’ultimo capostipite della  nobile famiglia Campanino, di origine partenopea, che voleva unire natura, storia, scienza ed eccellenza. La ristrutturazione delle strutture originarie è avvenuta rispettando la tradizione e le architetture del luogo. Lo stesso amore e la stessa attenzione ci guidano ogni giorno nella selezione delle colture e degli allevamenti, che ci hanno permesso di ottenere dei nostri prodotti d’eccellenza: le carni, i salumi, legumi, l’olio, le birre e i vini.

Stemma

stemma-campanino

Antichissima e nobile famiglia del Regno di Napoli, fiori nei secoli IX e X in Atrani nel Ducato di Amalfi

Matteo Camera nelle “Memorie storico diplomatiche dell’Antica città e Ducato di Amalfi ”scrive nel IX e X secolo gli Atranesi pel commercio  arricchirono strabocchevolmente. Molti di essi  tra cui i Campanino, saliti in smisurata opulenza, non avendo ove collocare i propri tesori per la ristrettezza ed aridità “patrio”territorio,vennero a fare acquisto di larghe possessioni  nella vallata del” Sole”. Nel 1228 Roberto Campanino, possedeva in campagna D’Eboli la vasta tenuta di “Truncuti”, e nel 1230 Angelo Campanino era già Abate nel superbo cenobio di San Cataldo dei Cavalieri dell’Ordine Teutonico. (De Nigris). Nelle guerre dal 1424 al 1432 tra Alfonso D’Aragona e Luigi III D’Angiò, Antonello Campanino  di Roberto e suo figlio Nicola,seguirono le bandiere angioine a cui inclinava la Regina Giovanna II,istigatevi da Ser Gianni Caracciolo.Giovanna a mezzo di Giorgio D’Alamagna né rimeritò gli atti di valore ed i servigi con privilegi e Feudi,e con permetter loro di fregiarsi per impresa in campo d’argento di una fascia rossa dalla cui parte superiore un leone al naturale abbranca e lambe un giglio d’oro,ed in punta metter 3 stelle dello stesso “maleordinate”.(storico Gian Antonio De Nigris.Cronisti Giannandrea Russo e “De Sico”Angelo di Costante :

Istoria del Reame di Napoli)Biagio Campanino figlio di Diego dopo la metà del sec.XVII ,ottenne il feudo di San Giovanni ed il titolo di Barone, la di cui Arma: in campo d’argento un gallone rosso è sormontato da un’aquila bicipide in nero, inquartò con lo stemma che Antonello ebbe da Giovanna (verbali della R. commissione dei titoli di Nobiltà del Regno delle Due Sicilie vol. I pag.69 dal III pag.87).

Egli fissò la sua residenza in Napoli il 1790.Suo figlio Girolamo sesto Barone di San Giovanni,fu padre di Giacomo che mori in Campagna D’Eboli nel 1919. “Uomini “illustri questa famiglia ebbe nell’armi, nel culto e nelle scienze. Nel 1414 Bartolomeo D’Aprano, Arcivescovo di Salerno e Primate di Puglia e Calabria, conferì la dignità di Cardinale a Giacomo Campanino canonico di S.Matteo in Salerno(pergamena archivio Rivelli in Campagna D’Eboli).

Nel 1839 Donato Campanino fu ascritto alla Nobile Compagnia “Regie Guardie del Corpo”ritirandosi nel 1860 con il grado di Colonnello(Verbali di R. Commissione di nobiltà). Le lauree fiorirono in ogni secolo. Si ebbero notai, medici e dottori in legge canonica e civile , Dell’antica nobiltà di casa Campanino ne parlano ancora Lo Spreti, ilCrollalanza, il Mammucci, il Bonazzi, il De Lettis ed il Beltramo.)

Natura, storia ed eccellenza.

Patrizio Paoletti - http://www.patriziopaoletti.it

Tradizione

LE NOSTRE COMPETENZE

Ciascuna delle nostre strutture è immersa nel verde della campagna umbra, territorio di armonia e di pace. Da qui la nostra scelta di fornire servizi di alta qualità, che uniscano lo charme al  rispetto della natura e alla magia del silenzio che si vive in questi luoghi.

.

Le tre strutture di cui si compone la Tenuta Baroni Campanino – l’agriturismo La Tavola dei Cavalieri, la Residenza di Campagna, Le Case ed il relais Monastero di San Biagio – sono un esclusivo luogo di soggiorno in cui potrai condividere e assaporare il nostro sogno d’eccellenza.

.

Efficenza 0
Comodità 0
Percorribilità 0

Attenzione: l'uso del negozio online è rivolto esclusivamente ai maggiorenni. Divieto di vendita di bevande alcoliche ai minori di anni 18, previsto dall’art. 7 del DL 158/2012. Ignora